Holoil TUBO GEL 30 ML

22.00

INDICATO PER

               

Ideale per la medicazione di diversi tipi di lesioni esterne. La Formulazione GEL è adatta in ogni momento della lesione, particolarmente indicata se si deve utilizzare in zone in cui è più difficile la permanenza del prodotto sulla lesione, e/o se la lesione richiede una maggiore idratazione. Dopo l’uso riavvitare bene il tappo per assicurare la tenuta d’aria e una migliore conservazione del prodotto.

5 disponibili

COD: holoil-tubo-30 Categoria: GTIN: 8007279013030

Descrizione

HOLOIL®

Holoil® è un dispositivo medico che, grazie al suo effetto barriera, coadiuva la rigenerazione e la riparazione tessutale cutanea in lesioni acute e croniche (anche infette).
Adatto a tutte le lesioni che normalmente si risolvono per seconda intenzione.

INDICATO PER

TEMPERATURA DI CONSERVAZIONE

È bene conservare il prodotto ad una temperatura compresa tra i 10°C e e i 25°C.

HOLOIL® è una MEDICAZIONE VEGETALE AVANZATA, MULTIFUNZIONALE ED AUTONOMA

Medicazione: è un’applicazione terapeutica locale intesa a proteggere i tessuti lesionati e a favorirne i processi riparativi.

Vegetale: le proprietà del prodotto derivano dalle proprietà delle piante.

Avanzata: previene le infezioni, aiuta la rigenerazione dei tessuti, stimolando l’attività fibrinolitica e di detersione.

Multifunzionale: consente il trattamento di qualunque tipo di lesione esterna sia semplice che complessa.

Autonoma: non richiede l’uso di alcun tipo di disinfettante né di altre medicazioni primarie.

Holoil® nasce dalla ricerca e dallo sviluppo di tecnologie di estrazione, produzione e combinazione dei principi attivi di due piante:

NEEM e IPERICO

FAQ – Mantenere idratata la superficie lesa è una peculiarità unica di Holoil® o una caratteristica generale delle medicazioni avanzate?

Tutte le medicazioni avanzate sono tali perché agiscono in ambiente umido. Questa è una delle definizioni fondamentali per una medicazione avanzata. Holoil® infatti, in quanto medicazione avanzata, mantiene idratata la lesione regolando progressivamente le secrezioni tessutali così come il processo di riparazione necessita. Quello che Holoil® fa in più è riuscire ad apportare direttamente e autonomamente un ambiente umido alla ferita; se una lesione è secca, Holoil® è in grado di idratarla così da ricondurla alla guarigione. Altre medicazioni idratano le lesioni in modo indiretto sfruttando l’evaporazione dei tessuti, ma proprio per questo necessitano di controllo continuo per evitare la macerazione dei tessuti sani intorno alla lesione. Holoil® invece preserva sempre il tessuto sano perilesionale e al contempo idrata la lesione.

FAQ – Quali sono le avvertenze di Holoil®?

Non utilizzare il prodotto insieme a disinfettanti o altre medicazioni primarie perché possono annullare parzialmente o totalmente l’azione di Holoil®.

Holoil® è incapace di agire su tessuto con inadeguata perfusione cutanea. Questo perché un tessuto privo della necessaria ossigenazione è tessuto morto o che sta morendo e quindi è incapace di qualsiasi reazione riparatrice. Quindi non ha senso applicare Holoil® in presenza di una ipossia tessutale inferiore ai 30mmHg di O2.

Durante le operazioni DETERGERE e APPLICARE potrebbe insorgere una temporanea sensazione di bruciore che poi cala progressivamente. Tale sensazione è comunque positiva anche se dolorosa perché nasce dall’eccitazione del tessuto nervoso scoperto al contatto con la garza e/o medicazione a seconda che si stia detergendo o applicando ma anche dall’azione di stimolo alla rivascolarizzazione del margine perilesionale da parte di Holoil®, fondamentale per la guarigione.

FAQ – Qual è la scadenza di Holoil®?

La scadenza di Holoil® è di 4 anni, in tutte le formulazioni di gamma, se il prodotto è correttamente conservato e il confezionamento è integro. Una volta aperto, la durata del prodotto (PAO) è di 24 mesi per la formulazione oleosa e di 12 mesi per la formulazione in gel.

FAQ – Perché Holoil® è in grado di fare la differenza in situazioni di emergenza igienico/sanitaria?

Con Holoil® non ci sarà bisogno di altri presidi medici. Il suo potere antisettico evita l’utilizzo di antibiotici locali e riduce o elimina quelli sistemici; una possibilità del genere, in condizioni di emergenza, fa una differenza enorme. Inoltre, anche non potendo coprire adeguatamente la lesione, come si farebbe in condizioni igienico sanitarie normali, il prodotto è in grado comunque di proteggere la lesione e favorirne la guarigione. Si può detergere la ferita e medicarla solo con Holoil®; è, cioè, possibile procedere con una corretta medicazione anche in mancanza di acqua pulita. Nel terremoto di Haiti del 2010, ad esempio, l’utilizzo di Holoil® permise di risolvere svariate lesioni ed evitare numerose amputazioni, pur trattandosi di una situazione, come potete immaginare, in cui le condizioni igienico sanitarie erano precarie per non dire disastrose.

Questo conduce a una mancata progressione verso la fase di granulazione, che è la fase di accumulo di nuovo tessuto per la riparazione.

Utilizzati nella seconda o terza fase di guarigione di una lesione causano l’arresto della fase di granulazione e inibiscono la riepitelizzazione, generando una cattiva qualità della cicatrice (in gergo si dice fibrotizzazione).

Lo scopo dei disinfettanti dovrebbe essere quello di aiutare la ferita a non infettarsi, ma prolungarne o arrestarne il processo di riparazione è altrettanto da evitare. Meglio usare un prodotto che non permetta le infezioni e allo stesso tempo favorisca ogni fase della riparazione dei tessuti, come Holoil®.